Informativa sui Cookies

Pola, la casa di Agrippina

Comment

Croazia

Nella parte più estrema dell’Istria, si trova l’antica città di Pola. Suggestiva ed affascinante, Pola ha un patrimonio storico artistico di grande valore che, ogni anno, attira turisti provenienti da ogni dove. A renderla una meta di vacanza molto ambita è la sua architettura, l’enogastronomia, i litorali incontaminati e le tante bellezze naturali, attentamente preservate e tutelate.

images (38)

Durante la dominazione romana, Pola ha conosciuto un periodo di grande splendore che è testimoniato da alcuni monumenti di grande valore come l’arena, il tempio d’Augusto ed il foro. Proprio nella parte più vitale e frequentata della città sorgeva la casa di Agrippina, attraverso la quale si può ripercorrere una parte importante della storia di Pola.

La magnifica casa di Agrippina di Pola è un immenso e prezioso sito che conserva resti databili all’epoca romana e reperti risalenti ad un aro di tempo compreso fra il VI secolo a.C ed il VI secolo d.C. La casa di Agrippina, che attualmente si trova fra l’area esterna e alcuni locali dell’Otp banca, sorgeva in una zona importante nei pressi del foro. La dimora, maestosa e ricca, è stata scoperta dopo il ritrovamento di due bellissime sculture che ritraggono un uomo ed una donna. Il busto di donna rappresenta la bella Agrippina Minore, madre di Nerone e sorella dell’imperatore Caligola. La nobildonna romana, sposata con l’imperatore Claudio, è stata assassinata per madre del figlio Nerone. Il suo busto di marmo è datato alla prima metà del I secolo d.C.

images (39)

La casa di Agrippina di Pola ha riservato numerose sorprese come raffinati rivestimenti di marmo ed eleganti colonne. L’area scavata, che comprendeva ben 550 metri quadrati, ha reso possibile ricostruire con esattezza l’estensione e le caratteristiche di questa dimora patrizia costruita in più epoche. Il sistema di drenaggio dell’acqua piovana è stato costruito nella fase iniziale dei lavori, mentre il prezioso pavimento esagonale di marmi policromi e i rivestimenti di marmo delle pareti sono di epoca più tarda.

La grande nicchia è successiva mentre, in epoca medioevale è stata edificata la stanza di Agrippina Minor, impreziosita da decorazioni, sculture e statue, come quella rappresentante Medusa. Della grandiosa casa di Agrippina di Pola si sono conservati dei frammenti di affreschi e stucchi che esprimono il fasto e l’accuratezza dell’antica dimora. Secondo gli studiosi, lungo il porticato si trovava un sacellum dove era possibile dedicarsi al culto dell’imperatore e della sua famiglia. La casa di Agrippina di Pola è un raro ed importante esempio di architettura e archeologia romana e tardo antica che si è conservata nel corso dei secoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *